Tre regate nel 46° Campionato Invernale Tigullio.

Tre regate nel primo week end della terza manche del 46° Campionato Invernale Golfo del Tigullio che nella stagione 2021-2022 si disputa sotto la regia del Comitato Circoli Velici del Tigullio diretto dallo storico organizzatore Franco Noceti con la partecipazione di Circolo Nautico Lavagna, Circolo Nautico Rapallo, Circolo Velico S. Margherita Ligure, Lega Navale Chiavari-Lavagna, Lega Navale Rapallo, Lega Navale S. Margherita Ligure, Lega Navale Sestri Levante, Yacht Club Chiavari, Yacht Club Italiano e Yacht Club Sestri Levante. 

Una prova ieri e due oggi nel Golfo Tigullio. Le acque di Lavagna, nella giornata di domencia, sono segnate da vento da terra con intensità iniziale di 8 nodi prima di un leggero decremento a 6.  Una quarantina le imbarcazioni partecipanti nelle classi ORC, J80 e Libera.   

Nella classe ORC 1 brilla Skarp, il Landmark 43 di Vincenzo De Falco (CV Erix) capace di infilare tre successi consecutivi precedendo sabato Tengher di Alberto Magnani (Yacht Club Italiano) e domenica in entrambe le prove Blue Sky di Claudio Terrieri (CV Ravennate). Nella classe ORC 2 la sfida è tra Imxtinente e To Be. Imxtinente, l'X35 di Adelio Frixione (YCI) si impone sabato ma To Be, l'Italia 1198 di Stefano Rusconi (YCI), risponde con due affermazioni che lo portano provvisoriamente al comando della classifica della terza manche con Free Lance di Federico Bianchi (LNI Chiavari e Lavagna) terzo.  

Sempre Jeniale! a dettar legge nella classe J80, tre volte a segno tra sabato e domenica. La barca di Massimo Rama (LNI Sestri Levante) precede J Bes di Eros Rossi (CV Sori) e Padawan di Donald Hart (LNI Genova). La classifica provvisoria della Libera vede al comando Sakura di Andrea Busso (YC Chiavari) davanti a Miran di Sergio Somaglia (CN Marina Genova) e Ariarace di Azzimonti-Preda (CN Rapallo). Prossimo appuntamento per la chiusura della terza manche e del 46° Invernale del Tigullio sabato 5 e domenica 6 febbraio ancora nel Golfo del Tigullio.  

Le imbarcazioni provenienti da fuori Tigullio, iscritte a tutte le tre manche, sono ospitate per la durata di tutto il campionato presso il Porto di Lavagna, partner della storica manifestazione velica invernale insieme a Quantum e a Grondona. L’Invernale del Tigullio costituisce un’ottima opportunità di indotto per il territorio in un periodo di bassa stagione e, come sempre, contribuisce alla valorizzazione dal punto di vista turistico.